Grande partecipazione alla serata benefica organizzata dalla nostra associazione “ Amici Biellesi Famiglie Senza Frontiere” onlus di Biella, sabato 8 novembre presso la sede della Proloco di Sandigliano, in occasione della ricorrenza dell’antica e molto celebrata festa indiana delle luci, Diwali.
In tutta l’India, nelle città, nei villaggi, anche nelle zone più povere, migliaia e migliaia di Diyas, piccole ciotole di terracotta con cera e stoppino, illuminano la notte per ricordare il ritorno della “Luce” nella sua casa di origine ( il nostro corpo) da dove manca da molto tempo, dopo aver sconfitto tutte le nostre cattive tendenze (Ravana).
Ricorda la storia che Rama , dopo avere sconfitto insieme al fratello Lakshmana e al suo esercito di scimmie, il re Ravana di Lanka che aveva rapito sua moglie Sita, torna dopo 14 anni ad Ayodhya carico di gloria e di onori. Il popolo per celebrare il ritorno di Rama, Sita e Lakshmana, festeggia ogni anno il Diwali, facendo scoppiare mortaretti e illuminando a giorno tutte le case con torce, diyas e altre luci.
La nostra cultura e religione ci presenta Dio che ogni giorno offre all’umanità uno strumento grandioso, meraviglioso per darci il coraggio di affrontare le difficoltà: il nascere del sole e con esso la luce. La luce è vita, felicità e perfezione. Nella Bibbia il racconto della creazione si apre con “Sia luce! E luce fu. Dio vide che la luce era buona; e Dio separò la luce dalle tenebre. Dio chiamò la luce “giorno” e le tenebre”notte. Fu sera, poi mattina primo giorno” ( Ge 1:3-5)”.
Per questo, anche noi, desiderando sentire il calore di quelle “diyas” , abbiamo acceso numerose candele all’ingresso e nel salone della festa, per condividere lo stato d’animo e i sentimenti che animano questa ricorrenza. E’ la festa della luce del perdono, della luce che illumina e riscalda l’amore familiare, della luce che determina la vittoria del bene sul male, della luce che rischiara l’inizio del cammino di un nuovo anno, della luce che rinsalda i rapporti e celebra la vita nel suo insieme.
La cena dai sapori, profumi e colori dell’India è stata sapientemente curata da amici cuochi e servita dall’associazione “Le Rondini” che si è offerta, come ogni anno, di collaborare con i nostri volontari.
Il palco addobbato con maestria ed eleganza da “L’angolo del fiore” di Biella ha fatto da degna cornice al dotto intervento del prof. Roberto Perinu e di una allieva del Conservatorio di Vicenza che hanno trattato il tema della luce attraverso la tradizione e l’arte della danza indiana. Con i gesti eleganti, dolci e aggraziati della danza, la serata si è conclusa dopo averci regalato momenti di amicizia, serenità e gioia.

Le offerte ricevute saranno destinate ai progetti di scolarizzazione, nutrizione, edilizia scolastica, sanità e interventi sociali in favore della condizione femminile, attivati dall’associazione in missioni cattoliche in India.

Ringraziamo di cuore tutti i partecipanti e:
“Assoc.Le Rondini”
“Centro Servizi Volontariato- Biella”
“Proloco- Sandigliano”

“ Gli amici cuochi Filippo e Donatella con i loro collaboratori ”
“ L’Angolo del Fiore-Biella”

per la nobile ed amorevole disponibilità nel servizio e nella generosità dimostrata in favore dei bambini indiani.